Rainbow Flag

Il simbolo mondiale della liberazione omosessuale

La bandiera arcobaleno è il simbolo mondialmente utilizzato e riconosciuto del movimento di liberazione omosessuale. 

Condividi su
Rainbow Flag

a bandiera arcobaleno (chiamata anche bandiera rainbow o bandiera gay) è il simbolo mondialmente utilizzato e riconosciuto del movimento di liberazione omosessuale. 

Spesso confusa con la bandiera della pace – con la quale condivide i valori di armonia e pacificità – la bandiera rainbow prevede sei strisce di colore, con la seguente disposizione partendo dall’alto: rosso, arancione, giallo, verde, blu, viola.

Fu creata nel 1978 a San Francisco a dall'artista Gilbert Baker, ed aveva in origine otto colori, ognuno simboleggiante un aspetto caro alla simbologia “new age”. 

Per ragioni di difficoltà di produzione (nel costo e nel reperire tutti i colori previsti), le tinte si sono successivamente ridotte prima a sette e poi alle attuali sei, eliminando il rosa e il turchese.

Specificatamente, i valori che Baker attribuì a ciascun colore sono:
rosa: sessualità (eliminato nello stesso anno di nascita della bandiera, il ’78)
rosso: vita
arancione: salute
giallo: luce del sole
verde: natura
turchese: magia (eliminato nel 1979)
blu: serenità
viola: spirito

La versione originale della bandiera è stata acquistata dalla galleria d'arte moderna MOMA nel 2015.

brands con Rainbow Flag

Molti sono i brand ad aver utilizzato la Rainbow Flag in segno di supporto alla comunità LGBT. Partendo dall'alto a sinistra: Il Trono di Spade (serie televisiva della HBO), Absolut Vodka, Kellogg's, Visa, Activision, Intel, Ben & Jerry's, Mentos. Nell'immagine in basso, i brand che hanno celebrato la legalizzazione, da parte della Corte Suprema USA, i matrimoni omosessuali.