Bordeaux

Il colore della nobiltà

È una miscela di marrone e viola che viene assimilata ai rossi bruni (granata, amaranto) con cui spesso viene scambiato. 

Condividi su

È una miscela di marrone e viola che viene assimilata ai rossi bruni (granata, amaranto) con cui spesso viene scambiato. È simbolo di eleganza e lusso, perché storicamente rimanda alle vesti nobiliari (grazie a dei molluschi che arrivavano dal vicino oriente, per esempio, solo i nobili romani potevano permetterselo, i poveri avevano vesti bianche, cioè senza colori aggiunti), ai fondali dei tappeti, degli arazzi. I brand-value trasmessi sono quindi ricchezza, raffinatezza, alto rango, anche sicurezza e prestigio. Con il blu, il bordeaux è la tinta più utilizzata nei tendaggi per cinema e teatri, così come è scelta quale fondale per l'esposizione di merce di valore. Nella moda degli anni Settanta furoreggiava in abbinamento con il grigio.

situazioni con bordeaux

Alcune situazioni dove prevale il colore bordeaux

marchi bordeaux

Marchi che usano il bordeaux per connotare la propria identità

ARTICOLI CORRELATI
TUTTI GLI ARTICOLI